Scala: René Pape e la scelta di Meyerbeer (tra gli altri) per il recital a Milano

Renee Pape, Recital, Teatro alla Scala, Milano, Scala, Opera, lirica

René Pape torna alla Scala il 5 giugno con una Liederabend nell’ambito dei Recital di canto. Il Wotan del giubileo wagneriano scaligero del 2013,  propone un programma che prevede autori quali Schubert, Wolf e Sibelius, Mozart, Mussorgskij e, cosa insolita, anche Meyerbeer.

E’ proprio con Mozart, che la serata ha inizio e, sebbene la Cantata K629 sia inizialmente caratterizzata da qualche fissità nell’intonazione, già con Drei Gedichte von Michelangelo di Wolf tutto si sistema per il verso giusto. La voce si espande con grande facilità, è omogenea in tutta la gamma e non risente, almeno in apparenza, del trascorrere del tempo. Pape va ormai per i sessant’anni e molti ne ha ancora a venire prima che le sue prove comincino a risultare compromesse. Il fraseggio è curato e la dizione tedesca è perfetta. Lo stesso, tuttavia, non si può dire del francese, appena  corretto, e del russo perfettibile (per lo meno di quello udito ne La canzone della pulce di Musorgskij).
Al pianoforte siede Camillo Radicke, che si mostra un valido accompagnatore e, pur senza brillare per particolare fantasia interpretativa, sostiene il solista con grande professionalità.
L’ultimo Recital dell’odierna stagione è in programma per il prossimo primo ottobre con il ritorno di Daniela Barcellona, trionfatrice quale Didon nei Troyens diretti da Pappano nel 2014. Il mezzosoprano triestino sarà accompagnata per l’occasione al pianoforte da Alessandro Vitiello.


 

Teatro alla Scala
Milano 5 giugno 2017

Basso René Pape
Pianoforte Camillo Radicke

 

Wolfgang Amadeus Mozart
Cantata KV 619
Die ihr des unermesslichen Weltalls Schöpfer ehrt


Hugo Wolf
Drei Gedichte von Michelangelo
Wohl denk’ ich oft
Alles endet, was entstehet
Fühlt meine Seele


Franz Schubert
da Schwanengesang D 957
Das Fischermädchen
Am Meer
Die Stadt
Der Doppelgänger
Ihr Bild
Der Atlas


Giacomo Meyerbeer
La chanson de Maître Floh

Modest Musorgskij
La canzone della pulce
canzone di Mefistofele nella cantina di Auerbach dal “Faust” di Goethe


Jean Sibelius
Der erste Kuss op. 37 n. 1
An den Abend op.17 n. 6
Im Feld ein Mädchen singt op. 50 n. 3
Schwarze Rosen op.36 n. 1
Der Span auf den Wellen op. 17 n. 7
Mädchen kam vom Stelldichein op. 37 n. 5
Be Still, my Soul – Hymn, da un tema di Finlandia op. 26

 

teatroallascala.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *