La “Resurrezione” di Mahler secondo Gatti infiamma la Scala

Gustav Mahler, Teatro alla Scala, Daniele Gatti, Mahler, La Resurrezione, Italia, Brescia Amisano

Daniele Gatti, uno dei nomi più in vista del panorama musicale odierno, dirige i complessi scaligeri per l’apertura della stagione sinfonica 2017/2018. Il programma è dedicato a Gustav Mahler di cui si esegue la Sinfonia n.2 in do minore, conosciuta più semplicemente come la “Resurrezione”. Si tratta di una composizione di dimensioni mastodontiche la cui difficoltà è notevole sia in termini artistici che economici. Quasi duecento sono le unità coinvolte tra orchestra, coro e soli. E’ articolata in cinque movimenti al cui climax è collocato l’Aufersteh’n, il glorioso inno di Klopstock che conduce verso “la luce che nessuna vista ha penetrato mai”.

Daniele Gatti non è nuovo a Mahler e continua a collezionare un successo dopo l’altro sia a livello operistico che sinfonico. La sua è una lettura assai partecipata: è lirica ove necessario, così come più algida – nei momenti di maggior tensione drammatica – in modo da mettere ancor più in evidenza la solennità quasi estatica del quinto movimento. Il gesto è ampio e chiaro; il suono ricavato dall’orchestra è pregevole e la resa complessiva della compagine strumentale è soddisfacente (salvo qualche scivolata degli ottoni). Ottima come di consueto la prova del Coro, diretto da Bruno Casoni. Lo spazio riservato ai due soli è ridotto; pur tuttavia  la tessitura non è priva di difficoltà, soprattutto per il contralto. Christianne Stotijn ha una voce pregevole sebbene l’emissione risulti a tratti ingolata. Nulla di irrisolvibile comunque. Miah Persson è la professionista di rilievo che in tante occasioni abbiamo già apprezzato.

La Messa per Rossini sarà il prossimo appuntamento della Stagione Sinfonica. Tre sono le date previste: 10, 12 e 15 novembre alle ore 20. Sul podio vi sarà Riccardo Chailly, il direttore musicale. Tra i solisti schierati si annoverano invece Veronica Simeoni, Maria José Siri, Simone Piazzola e Giorgio Berrugi.

  


 

Teatro alla Scala
Milano 19 ottobre 2017

Coro e Orchestra del Teatro alla Scala

Gustav Mahler
Sinfonia n. 2 “Resurrezione”

direttore Daniele Gatti
maestro del coro Bruno Casoni

soprano Miah Persson
contralto Christianne Stotijn

 

teatroallascala.org


ph. Marco Brescia & Rudy Amisano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *