Il mistero del Caravaggio perduto

Skira, Paolo Jorio, Rossella Vodret, Caravaggio, Il mistero dell'angelo perduto,

Il mistero dell’angelo perduto scritto a quattro mani, da Paolo Jorio, autore e conduttore di programmi radiofonici e (dal 2003) direttore del Museo del Tesoro di San Gennaro a Napoli e da Rossella Vodret già soprintendente in Puglia e Calabria e del Polo museale e romano, specialista di pittura romana del primo seicento (è stata anche conservatrice della Galleria Nazionale d’Arte Antica), ha curato la grande mostra di Palazzo Reale a Milano dedicata a Caravaggio; il volume edito da Skira è arrivato nelle librerie italiane lo scorso dicembre.

Protagonista assoluto del romanzo è la prima versione del capolavoro di Caravaggio San Matteo e l’angelo del 1599 (di cui in copertina è proposta una sorprendente ricostruzione del 2003 di Antero Kahila, un artista finlandese) opera andata perduta nel maggio 1945 quando (ormai a guerra praticamente conclusa) un disastroso incendio colpì la Flakturm Friedrichshai (una delle tre enormi torri di difesa edificate per proteggere Berlino, che al suo interno conservava numerose opere d’arte provenienti dai musei berlinesi) mandando in fumo più di 400 opere d’arte. Attraverso un intreccio di fatti e personaggi reali (frutto di una più che meticolosa ricostruzione storica dei due autori) con una buona dose di inventiva Paolo Jorio e Rossella Vodret hanno confezionato un avventuroso giallo storico che vuole riscrivere (almeno in parte) una delle pagine più drammatiche della storia dell’arte del Novecento. Un libro che saprà senza dubbio conquistare i lettori e gli appassionati oltre ad avvicinarci ad uno dei capolavori di Caravaggio perduti. Un’ottima lettura per completare la visita della mostra di Palazzo Reale.


Il mistero dell’angelo perduto

Paolo Jorio e Rossella Vodret

132 pagine

edito
Skira

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *