La stagione 2018/2019 del Met!

Met, Met1819, Metropolitan Opera New York, 2018/2019, Anna Netrebko, Jonas Kaufmann, Nadine Sierra, Juan Diego Florez, Luca Pisaroni, Roberto Alagna, La Traviata, Marnie, New York, MET 2018/2019, Yannick Nézet-Seguin, Samson et Dalila, Rigoletto, Don Giovanni, Aida, Ring, Giuseppe Verdi, Richard Wagner, Adriana Lecouvreur

Come da tradizione lo scorso 15 febbraio è stata presentata la nuova stagione 2018/2019 della Metropolitan Opera House di New York. A seguito degli scandali che hanno travolto negli scorso mesi lo storico direttore musicale emerito James Levine, a partire da settembre 2018 (con ben due anni di anticipo su quanto precedentemente programmato) prenderà ufficialmente il via la nuova stagione del più importante teatro d’opera d’America con l’arrivo alla direzione musicale del giovane maestro canadese Yannick Nézet-Seguin, che sarà impegnato in questa stagione in tre produzioni (La Traviata, Pelléas et Mélisande e Dialogues des Carmélites) e in due concerti con l’orchestra del MET alla Carnegie Hall. La stagione del MET è come da tradizione ricchissima, in cartellone sono previsti ben 26 titoli (4 nuove produzioni di cui una nuova commissione composta da Nico Muhly, Marnie, basata sul romanzo di Winston Graham dai cui fu tratto anche l’omonimo film di Hitchcock del 1964) che vedranno impegnati alcuni degli artisti più amati del panorama internazionale.

La stagione 2018/2019 si aprirà il prossimo 24 settembre con la nuova produzione di Samson et Dalila di Camille Saint-Saëns firmata da Darko Tresnjak che vedrà protagonisti Elīna Garanča e Roberto Alagna diretti dalla bacchetta dall’inglese Mark Elder. Yannick Nézet-Seguin sarà invece impegnato nella direzione dell’attesa nuova produzione de La Traviata di Giuseppe Verdi (che andrà a sostituire il celebre spettacolo di Willy Decker) che sarà firmata da Michael Mayer (già regista di Rigoletto, che sarà ripreso anche in questa nuova stagione con Nadine Sierra e Vittorio Grigolo) e che vedrà protagonisti Diana Damrau e Juan Diego Florez, che debutterà in quest’occasione nel ruolo di Alfredo. La terza nuova produzione della stagione sarà Adriana Lecouvreur di Cilea, nella splendida produzione firmata da David McVicar (e già andata in scena a Londra lo scorso anno), che sotto la direzione di Gianandrea Noseda vedrà impegnati Anna Netrebko, Piotr Beczala e Ambrogio Maestri. Anna Netrebko sarà la protagonista anche della ripresa di settembre e ottobre dell’Aida nella bellissima produzione firmata da Sonja Frisell e che vedrà impegnata anche Anita Rachvelishvili nella parte di Amneris.

La stagione 2018/2019 vedrà anche l’atteso ritorno sul palco del MET, dopo la rinuncia alla Tosca dello scorso anno (Tosca che ritornerà in scena nella nuova stagione ad ottobre e ad aprile) di Jonas Kaufmann che sarà impegnato nella ripresa de La Fanciulla del West di Puccini, nello storico allestimento di Giancarlo del Monaco, con Eva-Maria Westbroek nella parte di Minnie. Tra le varie riprese molto interessante anche quella del Don Giovanni di Mozart, che sarà diretto dal tedesco Cornelius Meister, al suo debutto al MET,e che vedrà Luca Pisaroni debuttare nel ruolo del titolo, (dopo aver vestito per tanti anni i panni di Leporello) accanto a Ildar Abdrazakov (Leporello).

Infine segnaliamo la ripresa (per la prima volta dal 2013) dell’intero Ring wagneriano, diretto da Philippe Jordan nell’allestimento di Robert Lepage, che verrà proposto in tre cicli completi (a partire dal 9 marzo 2019) più una rappresentazione del Das Rheingold (14 marzo 2019) e due di Die Walküre (25 marzo e il 25 aprile 2019) con, tra gli altri, l’austriaco Andreas Schager (sarà Siegried nel Götterdämmerung).

 

metopera.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *