I pomeriggi ripartono da Beethoven

I pomeriggi ripartono da Beethoven

Al via la 76° stagione dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano che riprende al Teatro dal Verme il 6 ottobre con il consueto appuntamento del giovedì alle 20 e del sabato alle 17.  Sala esaurita in entrambe le recite, spettatori in sicurezza e piccola coda fuori dalla biglietteria nella speranza che si liberi qualche posto. In questo periodo di incertezza sul presente musicale dovuto all’arrivo di nuove norme relative alla capienza delle sale, il sabato speso in compagnia dei Pomeriggi Musicali è una vera boccata d’ossigeno.  

Il nuovo direttore artistico, lo statunitense James Feddeck, e il pianista francese Bertrand Chamayou, si cimentano in un programma beethoveniano che strizza l’occhio al pubblico: il Concerto per pianoforte e orchestra n.5 “Imperatore” e la Settima. Il programma dallo “stile eroico” è accattivante (anche il più sprovveduto tra gli ascoltatori l’avrà “incontrato” almeno una volta) e la resa esecutiva non lascia spazio ad alcuna riserva: piena unità di intenti tra l’orchestra, il direttore e il solista. Il gesto del giovane maestro è molto chiaro, la calibratura delle dinamiche è pertinente e le scelte agogiche condivisibili. L’acustica della sala è ideale e la posizione dei fiati (sugli scomparti occupati solitamente dal coro) pone la sezione in maggior risalto dal punto di vista acustico, amplificando nella Settima l’obiettivo di tradurre “il rumore della storia in pura euforia dionisiaca”. Encomiabile inoltre è la sensibilità nel porsi in dialogo col pianista Chamayou, che risalta sia per la tecnica ineccepibile con la quale padroneggia l’impervio virtuosismo del brano, sia per lo stile con cui affronta le inflessioni di più autentico lirismo (in egual misura disseminati nell’Imperatore). 

Grande successo al termine del concerto, svoltosi senza intervallo, in attesa del prossimo concerto del 15 ottobre (replica il 17 in pomeridiana) diretto da Stefano Montanari. In programma ci saranno la Musica per i reali fuochi d’artificio in re magg. HWV 351 di Händel e la Haffner di Mozart.


Teatro dal Verme
Milano | 10 ottobre 2020

Musica eroica per tempi difficili

Beethoven, Concerto n. 5 per pianoforte e orchestra op. 73 “Imperatore”
Beethoven, Sinfonia n. 7 in la magg. op. 92

Orchestra I Pomeriggi Musicali

Direttore: James Feddeck
Pianoforte: Bertrand Chamayou

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.