teatro alla scala; Maggio; 2021; Wiener Philharmoniker; Riccardo Muti; Riccardo Chailly

Il Teatro alla Scala riparte a maggio!

Ora che (grazie al miglioramento della situazione epidemiologica) i teatri possono finalmente riaprire le proprie porte al pubblico (anche se con numeri decisamente contingentati, il Piermarini potrà ospitare per ora un massimo di 500 persone) a partire dal mese di maggio anche il Teatro alla Scala di Milano tornerà piano piano ad accogliere il pubblico nei suoi palchi.

Il primo appuntamento che vedrà il ritorno del pubblico alla Scala sarà il concerto del 10 maggio con i complessi scaligeri diretti dal M° Riccardo Chailly, concerto che segnerà il debutto del soprano Lise Davidsen al Piermarini con un ricco programma che spazierà da Purcell a Čajkovskij, passando da Verdi, Wagner e Strauss.

L’11 maggio sarà invece la volta del ritorno del M° Riccardo Muti  che questa volta dirigerà i Wiener Philharmoniker (la sua ultima apparizione scaligera, alla testa della sua Chicago Symphony Orchestra risale 2017 quando tornò al Piermarini dopo 12 anni di assenza) che saranno impegnati in un programma che proporrà l’ouverture Meeresstille und glückliche Fahrt di Mendelssohn, la Sinfonia n° 2 di Schumann per chiudersi con la Sinfonia n° 2 di Johannes Brahms.

 Il terzo e (per ora) ultimo appuntamento “in presenza” della Scala sarà il concerto della Filarmonica della Scala diretta da Daniel Harding il 17 maggio prossimo, in programma l’ouverture del Freischütz di von Weber e la Sinfonia “Dal nuovo mondo” di Dvořák.

Il maggio scaligero proporrà ancora anche appuntamenti in streaming. L’8 maggio il M° Gianandrea Noseda alla testa dell’Orchestra e Coro del Teatro alla Scala proporrà in streaming sul sito del teatro, su YouTube e Facebook un programma di arie mozartiane interpretate dal basso Ildebrando D’Arcangelo, oltre alle cantate di Beethoven Meeresstille und glückliche Fahrt op. 112 e Elegischer Gesang op. 118 e alla Sinfonia n. 4 di Brahms. Il 15 maggio invece il Corpo di ballo sarà protagonista della serata Grandi coreografi con brani firmati da Rudolf Nureyev, Serge Lifar, Roland Petit, Rostislav Zacharov, Mauro Bigonzetti, John Neumeier, Kenneth MacMillan e Marius Petipa. Il mese si chiuderà con la trasmissione in streaming sui canali del teatro de L’italiana in Algeri di Rossini, presentata nello storico allestimento di Ponnelle (ripreso per l’occasione da Grischa Asagaroff) e diretto da Ottavio Dantone con Cecilia Molinari, Carlo Lepore e Maxim Mironov.

La grande musica quindi riparte anche a Milano, in attesa di poter finalmente rivedere anche l’opera in scena dal vivo. 


Teatro alla Scala
Milano | 10 maggio 2021

brani da Tannhäuser, Die Meistersinger von Nürnberg, Ariadne auf Naxos, La dama di picche, La forza del destino, Macbeth e Nabucco

Coro e Orchestra del Teatro alla Scala
direttore | Riccardo Chailly
soprano | Lise Davidsen

Teatro alla Scala
Milano | 11 maggio 2021

Ouverture Meeresstille und glückliche Fahrt di F. Mendelssohn,
Sinfonia n° 2 di R. Schumann
Sinfonia n° 2 di J. Brahms

Wiener Philharmoniker
direttore | Riccardo Muti

Teatro alla Scala
Milano | 17 maggio 2021

Ouverture Der Freischütz di von Weber
Sinfonia n. 9 “Dal nuovo mondo” di A. Dvořák

Filarmonica della Scala
direttore | Daniel Harding

Teatro alla Scala
Milano | 25 maggio 2021
L’italiana in Algeri di Rossini

Isabella | Cecilia Molinari
Mustafà | Carlo Lepore
Lindoro | Maxim Mironov 

Coro e Orchestra del Teatro alla Scala
direttore | Ottavio Dantone
regia | Jean-Pierre Ponnelle
ripresa da Grischa Asagaroff

 

 

teatroallascala.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *