salisburgo 2022

Il Festival di Salisburgo del 2022

Negli scorsi giorni è stato presentato il programma del Salzburger Festspiele 2022 che prenderà il via il prossimo 18 luglio, con sette titoli d’opera di cui cinque nuove produzioni in forma scenica e due esecuzioni in forma di concerto.

Si parte con l’inedito dittico formato da Il castello di Barbablù di Bartok e Temporum fine comœdia di Orff diretti da Teodor Currentzis per la regia di Romeo Castellucci, andando a riformare la coppia che ha diretto lo scorso anno il Don Giovanni di Mozart. Sul palco saranno impegnati tra gli altri Mika Kares e Ausrine Stundyte. Il 29 luglio nella Grosses Festspielhaus debutterà la nuova produzione de Il Trittico di Puccini firmata dal regista  Christof Loy, la cui parte musicale sarà affidata a Franz Welser-Most. Il principale elemento di interesse della produzione è senza dubbio la partecipazione di Asmik Grigorian nei tre ruoli di Lauretta, Giorgetta e Suor Angelica, mentre Karita Mattila sarà impegnata nel ruolo della Zia Principessa. Dal 30 luglio sarà invece in scena la nuova produzione firmata da Lydia Steier del Flauto Magico di Mozart diretto da Joana Mallwitz con tra gli altri Mauro Peter (Tamino), Brenda Rae e Jasmin Delfs che si alterneranno nel ruolo della Regina della Notte, mentre Regula Muhlemann sarà Pamina.

Dal 4 al 16 di agosto andranno in scena le riprese de Il barbiere di Siviglia di Rossini nell’allestimento di Rolando Villazon che debutterà a giugno in occasione del Festival di Pentecoste. Gianluca Capuano dirigerà Les Musiciens du Prince-Monaco mentre sul palco troveremo Edgardo Rocha, Alessandro Corbelli, Cecilia Bartoli, Nicola Alaimo e Ildar Abdrazakov, menzione speciale per la partecipazione di Arturo Brachetti.

Il 7 agosto debutterà invece la nuova produzione firmata da Barrie Kosky della Kát’a Kabanová di Janáček diretta da Jakub Hrůša con Evelyn Herlitzius nel ruolo di Marfa e Corinne Winters in quello di Káťa. La quinta opera del programma 2022 del Festival di Salisburgo andrà in scena invece tra il 12 e il 30 agosto e sarà la ripresa di Aida di Verdi nell’allestimento firmato dall’artista iraniana Shirin Neshat, mentre i Wiener Philharmoniker saranno diretti per l’occasione da Alain Altinoglu; nel cast spiccano i nomi di Anita Rachvelishvili (Amneris), Elena Stikhina (Aida), Piotr Beczala (Radamès), Erwin Schrott (Ramfis) e Luca Salsi (Amonasro). 

Il 27 luglio nella Grosser Saal del Mozarteum andrà in scena (in forma di concerto) la Kammeroper di Wolfgang Rihm Jakob Lenz diretta da Maxime Pascal con Georg Nigl, Damien Pass e John Daszak. Il 25 agosto (sempre in forma di concerto) nella Grosses Festspielhaus Daniele Rustioni dirigerà Lucia di Lammermoor di Donizetti con Ludovic Tézier, Lisette Oropesa, Benjamin Bernheim e Roberto Tagliavini.

Completano la programmazione i consueti numerosi concerti che vedranno alternarsi sul podio dei Wiener Philharmoniker alcuni tra i più importanti direttori dei nostri giorni come Christian Thielemann, Andris Nelsons, Riccardo Muti, Daniel Barenboim ed Esa-Pekka Salonen; numerose anche le orchestre ospiti che saranno impegnate durante il Festival: la Gustav Mahler Jugendorchester diretta da Teodor Currentzis e da Herbert Blomsted, la SWR Symphonieorchester diretta da Maxime Pascal, la ORF Radio-Symphonieorchester Wien diretta da Marin Alsop e Joel Sandelson, la West-Eastern Divan Orchestra con Daniel Barenboim, musicAeterna con Teodor Currentzis, i Berliner Philharmoniker diretti da Kirill Petrenko e la Pittsburgh Symphony Orchestra diretta da Manfred Honeck.


Salzburger Festspiele 2022
dal 18 luglio al 31 agosto

 

Il castello di Barbablù di Bartok
e Temporum fine comœdia di Orff
dal 26 luglio al 20 agosto alla Felsenreitschule
direttore | Teodor Currentzis
regia | Romeo Castellucci

Il Trittico di Puccini
dal  29 luglio al 21 agosto alla Grosses Festspielhaus
direttore | Franz Welser-Most
regia | Christof Loy

Il Flauto magico di Mozart
dal 30 luglio al 27 agosto alla Haus fur Mozart
direttore | Joana Mallwitz
regia | Lydia Steier

Il barbiere di Siviglia di Rossini
dal 4 al 16 agosto alla Haus fur Mozart
direttore | Gianluca Capuano
regia | Rolando Villazon

Kát’a Kabanová di Janacek
dal 7 al 29 agosto alla Felsenreitschule
direttore | Jakub Hrusa
regia | Barrie Kosky

Aida di Verdi
dal 12 al 30 agosto alla Grosses Festspielhaus
direttore | Alain Altinoglu
regia | Shirin Neshat

Jakob Lenz di Rihm
27 luglio al Mozarteum
direttore | Maxime Pascal

Lucia di Lammermoor di Donizetti
25 agosto alla Grosses Festspielhaus
direttore | Daniele Rustioni

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *